Visualizzazioni totali

Follow by Email

domenica 21 ottobre 2012

Adesco o mai più

La vita sfugge di mano.
Che mi sia stata mai in mano, è un altro discorso.
Che sfugga, non c'è dubbio.
Già in gioventù, il problema mi era chiaro, infatti chiamai Tempo Sprecato il mio complesso.
Il cui successo tenne fede al nome che avevo scelto.
E da sempre, a chi mi chiede come immagino di morire, rispondo "con un infarto per la paura di morire".
In alternativa, c'è sempre l'ipotesi dell'incidente stradale in cui i soccorritori mi trovano cadavere tra le lamiere accartocciate mentre l'autoradio, miracolosamente illeso, continua a trasmettere un pezzo di Concato. Guido piano. Ma anche Domenica Bestiale, dipende se eravamo nel weekend (yes weekend, lo slogan di Obama che si riposerà dopo avere perso le prossime presidenziali USA).
Insomma, sto divagando, lo so, ma è che mi scanto (v. Camilleri) di affrontare l'argomento.
Da tempo progetto di pubblicare, riveduti, corretti e collegati fra loro, i post di questo blog e dei precedenti (Il Tombino e Il Contrario di tutto).
Stanotte mi è venuto in mente un magnifico titolo: Sogno di una notte di mezza età.
Conoscendomi, il progetto si fermerà qui, alla soddisfazione per avere trovato il titolo.
L'effetto brutale è stato quello di accorgermi che, realmente, sono un tizio di mezza età.
A questo ho collegato un articolo letto sulla Stampa qualche tempo fa (facilmente recuperabile su internet): "Uomo di mezza età, il profilo del suicida ideale".
Insomma, Dante era sulla via di mezzo a trentacinque anni.
Gli studi attuali collocano la mezza età sui cinquantacinque.
Io ne ho quarantatrè, più nel mezzo di così!
E, dunque, è l'ora di esorcizzare le mie più che giustificate paure con una botta di vita.
Prima che mi sfugga di mano.
Avevo pensato di comprare il nuovo I Phon, ma, diciamoci la verità, a chi serve davvero un telefono che asciuga anche i capelli? E, poi, visto il loro diradarsi, mi metterebbe in crisi ancor di più.
L'orecchino? Un bel solitario, magari. Ma così saremmo in due, e la parola perderebbe significato.
Ho deciso. Devo farmi un'amante. Donne, siete avvisate.
Adesco, o mai più.



20 commenti:

  1. ...la soddisfazione di trovare i titoli non ti basta più, eh? Ti capisco! Io pure vorrei riuscire ad andare oltre... è che mi corgiolo nei miei effimeri successi d'incipit. Tuttavia i tuoi eroici propositi che sanno guardare oltre al solitario mi riempiono di sincera ammirazione... anche per il tuo spirito d'inventiva, se non altro, lo confesso. Mi metto al balcone e osservo, se mi è consentito. Spero terrai il blog aggiornato sui prossimi sviluppi in merito.
    sam

    RispondiElimina
  2. per corgiolo intendevasi crogiolo... mi scuso... ma mi affido spesso alla capacità percettiva di chi ha il fegato di leggere i miei commenti.
    sam

    RispondiElimina
  3. per "percettiva" intendevasi intuitiva, ma mi affido spesso alla capacità deduttiva di chi ha il fegato di leggere le mie correzioni ai refusi e sviste dei miei commenti.
    sam

    RispondiElimina
  4. Ti metti al balcone e osservi mentre mi faccio un'amante?
    Al balcone ci si mette come amante, vedi Giulietta ecc. non per spiare ... :))

    RispondiElimina
  5. Uh? Ok! Ma io mica spio. Io sono contro il gossip, pensa! Tanto che quando vado dalla parucchiera mi porto il Petrarca da leggere. La mia edizione di rime sparse e cosparsa di goccioline di tinta per capelli e come segna libro ho le ciocche tagluzzate, che mi par romantico, salvo che per il fatto che son le mie.
    Faccio l'amante al balcone, dunque? Posso avanzare una pretesa? Che, mi parlieresti come Cirano per cortesia?
    sam

    RispondiElimina
  6. Cirano parlava alle spalle di qualcun altro, occorre un prestanome, qualcuno che corteggi a sua insaputa. Scajola?

    RispondiElimina
  7. Di prestanome ce ne sono un mucchio, ma Scajola no, non è il mio tipo, debbo esser sincera. Ma nel mucchio, uno con la bella faccia da ... lo si troverà senz'altro.
    Adesso che ci penso, pure di quelli che parlano alle spalle ce ne sono un mucchio... forse è meglio se ripieghiamo sul ruolo pulito, pulito di Romeo, che mi par più diretto e meno coinvolto nelle cricche, perchè potendo scegliere, come amante preferisco una personalità meno ambigua, via!
    sam

    RispondiElimina
  8. Glaurito, ma... e ste donne?! :( Le altre voglio dire... qui mi sa che ti devi impegnare un po' di più! Sì.
    sam

    RispondiElimina
  9. scusami, Sam, se non ti ho risposto subito, ero nell'harem, dicevi?

    RispondiElimina
  10. nulla... mi stavo un po' preoccupando, ma non era il caso! :D

    RispondiElimina
  11. Requisiti richiesti per l'innesco dell'adescamento? Vorrei morire felice... elsker

    RispondiElimina
  12. @elsker: comunque sto allestendo le primarie, finora è candidata solo la Santanchè

    RispondiElimina
  13. Procede il progetto? Hai provato con la Minetti? Si sa mai che in tempi di magra si concede al fronte opposto.

    RispondiElimina
  14. ... a guardarla, magra non direi proprio.

    Comunque, con me sarebbe molto più facile venisse quell'altra Minetti, la cantante (buona questa!) (me lo dico da solo!)

    RispondiElimina
  15. L'altra è fidanzata... non vorrei smontarti, ma credo che forse non verrebbe. Però rimane sempre un folto gruppo di veline e aspiranti veline... basterebbe che tu ti spacciassi per uno che fa provini per il grande fratello o simili... o sennò vai dalla De Filippi.Sei disposto a sederti sul trono ed adescare o farti adescare in pubblico?

    RispondiElimina
  16. "l'altra è fidanzata": ma io cerco un'amante, mica me la voglio sposare! Comunque, l'alternativa poteva essere la Sederova, visto che è ceca. Ma secondo me nemmeno lei verrebbe. Forse vado veramente dalla De Filippi. A casa sua, quando Maurizio è al Parioli :)

    RispondiElimina
  17. MI piaci perchè sei limpido ed onesto nelle intenzioni, ma sinceramente, auspico qualcosa che vada oltre la De Filippi... per una questione di affinità, di coerenza anche. Voglio dire, tu sei moro, lei è bionda, tu sei simpatico ed onesto (appunto) a volte, lei mai. Insomma, ci son cose che non mi quadrano. Piuttosto la Sederova, sì... piuttosto.

    RispondiElimina
  18. ... chissà perchè, invece di leggere "tu sei moro" ho letto "tu sei morto" ??

    RispondiElimina
  19. ...perchè hai una visione cupa di te stesso? Perchè domani è il primo novembre? Perchè sei prevenuto in merito alla mia personale opinione sul tuo conto? Perchè non sei moro? Perchè leggendo ti è scappata una consonante?

    l'aspirante san bernardo

    RispondiElimina