Visualizzazioni totali

Follow by Email

domenica 6 ottobre 2013

PPP

No, Pierpaolo, non è mancanza di rispetto.
Non è neppure vergogna.
Non ho alcun timore a confessare di avere amato i tuoi "ragazzi di vita".
Non voglio aderire alle ipocrite censure che accompagnarono Accattone.
Vorrei anzi passeggiare orgoglioso in Piazza di Spagna abbracciato alla divina Magnani, indimenticabile Mamma Roma, regina puttana delle borgate.
Non c'è bisogno di nascondere le lettere di Gramsci, i tempi, dicono, sono cambiati.
E l'omofobia, quella, andrebbe presa a calci come amavi fare tu col pallone, capitano di mille squadre di ragazzi perduti, macchinisti, comparse, barboni, ultimi degli ultimi.
Non è mancanza di rispetto, dunque, ma certo, non è neppure un omaggio il fatto che io stia leggendo questo saggio su Pasolini mentre faccio la cacca.
E' che mi trovo bene, più concentrato, e in più ottimizzo il tempo.
Del resto, dolce Pierpaolo, sei in buona compagnia, tranquillo.
Solo nell'ultima settimana ci sono passati Verdone, i fratelli Marx e Donna Moderna.

3 commenti:

  1. S'era già detto in questo posto che la cacca concilia, vero? E io che di là senza saperlo ho affrontato lo stesso tema, mi sento così in sintonia, guarda! :D
    SAM

    RispondiElimina
  2. ... e perciò mi sono fatto sentire, che questa cosa non poteva passare sotto silenzio (anche se dal profumo ce ne saremmo accorti lo stesso).
    bentornata SAM (ma dov'eri andata?)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ero andata un po' a zonzo, col gatto e poi senza gatto e ho provato a perdermi, ma non c'è stato verso. E allora sono ancora qui. Non che mi dispiaccia davvero, che così possiamo continuare con le sintonie, dài.
      SAM

      Elimina