Visualizzazioni totali

Follow by Email

giovedì 4 aprile 2013

No, viaggiare

Non c'è nulla che io possa desiderare che non sia riuscito ad ottenere.
In sogno.
Ho fatto l'amore con tutte le donne che volevo.
Ho visitato posti fantastici.
Ho riscosso successi entusiastici in ogni campo.
A che mi serve faticare?
Quest'idea balzana di una settimana in quell'agriturismo a Perugia, sette ore di macchina per arrivarci.
Stanotte senza sforzi risiederò in una beauty farm nel castello di Biancaneve.
E magari ci scapperà pure una trombata con Biancaneve.
O meglio con la matrigna, che mi ha sempre intrigato di più.
Al limite una cosa a tre? Si può fare.
Da svegli, invece, figurati ...
E non è solo un'idea mia, il cinema ci si è fiondato da tempo.
Inception, ad esempio, tutto basato sui sogni.
Anche i post migliori mi sono sempre venuti in mente dormendo.
Di giorno, invece, cose del genere.
Che ti viene voglia di smettere di scrivere (e soprattutto di leggere!) e tornartene a letto.


3 commenti:

  1. Su su... fuori dalle lenzuola! Tornaci quando avrai qualche cosa di interessante da farci; nel frattempo, scrivi, che è la cosa migliore da fare, in certi frangenti.

    RispondiElimina
  2. si potrebbe pensare ad un sistema di scrittura onirico, chissà se si può scaricare l'applicazione su android? :)

    RispondiElimina
  3. ...no, non si può, ho provato. Però ho visto che affidarsi alla tastiera funziona... è un po' macchinoso, forse un po' retrò, ma ha il suo perché.
    Stileantiandroidico

    RispondiElimina